Soluzioni di illuminazione eco-sostenibile per la tua casa

  • Autore: TIZIANA BIANCO - MOGLIE
  • 04 lug, 2017
una lampada a risparmio energetico su un prato

L’illuminazione nelle nostre case è un elemento estremamente importante, quasi quanto l’arredamento. Avere una buona luce in casa conferisce ai nostri ambienti quell’atmosfera giusta che ci permette di godere a pieno della nostra dimora.

Altro punto importante è il risparmio energetico. Scegliere prodotti che salvaguardano l’ambiente è un fattore importante, specialmente in questi ultimi tempi. Le lampade a basso consumo garantiscono una illuminazione ottimale, consentendo un notevole risparmio a livello di consumo, economico e anche di riduzione dell’inquinamento.

Per far fronte a tutto ciò, la tecnologia ci viene incontro con soluzioni di illuminazione eco-sostenibili come quelle a LED. Acronimo di Light Emitting Diode, sono dispositivi optoelettronici che producono fotoni tramite il fenomeno dell’emissione spontanea. Sfruttando le proprietà ottiche di alcuni materiali semiconduttori, si produce in sostanza energia a partire dalla ricombinazione delle coppie elettrone-lacuna.

La tecnologia LED

Questa tecnologia fu sviluppata da Nick Holonyak Jr. nel 1962, e rappresenta il futuro dell’illuminazione ecosostenibile. Sebbene le lampadine a LED abbiano in costo superiore rispetto alle alogene (circa 10 volte di più), consumano molto meno, durano molto più a lungo (dalle otto alle dieci volte in più) e non contengono materiale tossico, non costituendo un rischio per la nostra salute. Le lampadine LED sono quindi la scelta ottimale per il rispetto dell’ambiente e per salvaguardare il nostro portafoglio.

Un confronto tra lampade alogene e a LED

Le lampadine alogene di nuova generazione sono anch’esse a basso consumo, e offrono una maggiore intensità luminosa, anche se sono più costose di quelle a LED. Queste ultime infatti possono arrivare a durare ben 100.000 ore, e non producono calore. Nonostante il loro prezzo sia più alto rispetto alle altre tipologie, il risparmio che consentono vale la spesa iniziale: in questo caso quindi un maggiore investimento in fase di acquisto consente un grande risparmio a lungo termine.

Vantaggi e tipologie di illuminazione eco-sostenibile

L’attenzione alla salvaguardia dell’ambiente è quindi giunta anche nel campo dell’illuminazione. I prodotti eco-sostenibili sfruttano le ultime tecnologie per offrire soluzioni di qualità, sicure e durature. Oltre ai vari accorgimenti che si possono prendere per limitare il consumo di elettricità – come per esempio fare più attenzione all’utilizzo delle luci in casa o adottare sistemi di domotica come i timer automatici – le lampadine eco-sostenibili rappresentano la migliore soluzione.

Il loro utilizzo a livello globale contribuisce infatti positivamente a un notevole taglio a livello di produzione di CO2: basti pensare che se ogni casa illuminata utilizzasse impianti LED, circa 38 milioni di tonnellate di anidride carbonica non sarebbero più riversate nell’ambiente. Una quantità incredibile potenzialmente raggiungibile con un piccolo accorgimento.

Non parliamo solo di ambiente, ma anche di un consistente risparmio in bolletta, che corrisponde almeno a 80 euro o più all’anno.

Per tutti queste ragioni l’illuminazione eco-sostenibile, e in particolare la tecnologia LED, rappresenta il futuro dell’illuminazione nelle nostre case. Sono numerose e varie le tipologie di lampadine a risparmio energetico. Le lampadine a fluorescenza, in modelli a stick o a spirale: tutte consentono un risparmio energetico fino all’80%.
Autore: TIZIANA BIANCO - MOGLIE 04 lug, 2017

L’illuminazione nelle nostre case è un elemento estremamente importante, quasi quanto l’arredamento. Avere una buona luce in casa conferisce ai nostri ambienti quell’atmosfera giusta che ci permette di godere a pieno della nostra dimora.

Altro punto importante è il risparmio energetico. Scegliere prodotti che salvaguardano l’ambiente è un fattore importante, specialmente in questi ultimi tempi. Le lampade a basso consumo garantiscono una illuminazione ottimale, consentendo un notevole risparmio a livello di consumo, economico e anche di riduzione dell’inquinamento.

Per far fronte a tutto ciò, la tecnologia ci viene incontro con soluzioni di illuminazione eco-sostenibili come quelle a LED. Acronimo di Light Emitting Diode, sono dispositivi optoelettronici che producono fotoni tramite il fenomeno dell’emissione spontanea. Sfruttando le proprietà ottiche di alcuni materiali semiconduttori, si produce in sostanza energia a partire dalla ricombinazione delle coppie elettrone-lacuna.
Autore: TIZIANA BIANCO - MOGLIE 05 mag, 2017
Siamo così abituati all’utilizzo di apparecchi elettrici che spesso ci dimentichiamo di quanto pericolosa possa essere davvero l’elettricità, e a volte passiamo sopra piccoli problemi perché “tanto cosa vuoi che sia?”. Ma certe situazioni, per quanto apparentemente insignificanti, non dovrebbero mai essere trascurate. Ecco quindi una piccola lista di problemi elettrici apparentemente innocui, ma da non sottovalutare per garantire la massima sicurezza in ambienti domestici.
Autore: TIZIANA BIANCO - MOGLIE 12 apr, 2017
Ultimamente si fa un gran parlare di “domotica”: elettrodomestici intelligenti con connessioni a Internet, oppure robot che sembrano provenire dai più fantasiosi romanzi di fantascienza. Ma non c’è bisogno di arrivare a tanto per rendere la tua vita domestica decisamente più comoda: bastano piccoli impianti, poco invasivi e dal costo contenuto per migliorare di molto la qualità della tua casa in men che non si dica.
Non ci credi? Vediamo insieme!
Autore: TIZIANA BIANCO - MOGLIE 29 mar, 2017
Le case antiche possiedono un fascino unico, oppure un carico di ricordi a cui siamo molto affezionati. Tuttavia, non bisogna mai sottovalutare la sicurezza legata agli impianti elettrici: infatti, se la casa ha attraversato anche solo qualche decennio, c’è la possibilità che l’impianto sia un po’ antiquato o comunque costruito secondo norme di sicurezza non più attuali. Allora, cosa si può fare? Bisogna smantellare e sostituire tutto l’impianto? Non disperare, non è necessario arrivare a tanto, ma si possono compiere pochi semplici passi per verificarne la sicurezza .
Share by: